Pasta fresca senza uova

Con questa ricetta potrete preparare fettuccine, spaghetti, pappardelle, lasagne, orecchiette, ravioli e tortellini. 

L'impasto è sempre lo stesso ed oltre ad avere pochissimi ingredienti è di una facilità estrema.

Potete regolarvi in base agli ospiti che avete.

Le proporzioni sono sempre le stesse: per una porzione di farina di grano duro, dovrete aggiungere metà quantitativo di acqua tiepida e l'1% di sale.

Facciamo rapidamente un esempio per un quantitativo di 5-6 persone:

- 500 g di farina di grano duro

- 250 ml di acqua tiepida 

- 5 g di sale fino

Procedimento:

Mettete in una grande ciotola la farina di grano duro, aggiungete il sale e mescolate.

Unite un pò per volta l'acqua tiepida, incorporandola lentamente.

Iniziate mescolando con un cucchiaio in legno o in silicone, per poi successivamente lavorare l'impasto a mano su una spianatoia.

Una volta che l'impasto sarà risultato elastico dividetelo in sei parte uguali.

Vi conviene dividere l'impasto prima in due parti. E successivamente ogni parte in altre tre.

Schiacciate con il palmo della mano i piccoli impasti, fino a dare una forma sottile ed ovale.

A questo punto potrete stendere gli impasti con il matterello oppure se avete la possibilità, passarli più volte con la macchina per fare la pasta. In entrambi i casi lo spessore finale dovrà essere circa di 5 mm.

Se non avete la macchina della pasta per tagliare le fettuccine, potrete arrotolare su se stessi gli impasti stesi e tagliarli a fette parallele di circa mezzo centimetro.

 

Tortellini vegani

L'impasto sopra indicato può andare bene per qualsiasi tipo di pasta fresca ripiena.

Di seguito riporterò due tipi di ripieni per farcire i tortellini ma potrà andare benissimo per dei ravioli:

- TORTELLINI RIPIENI DI RICOTTA VEG (di noci e tofu) E ASPARAGI:

Ingredienti:

- 150 g di tofu

- 50 g di noci (o anacardi precedentemente ammollati)

- uno spicchio di aglio

- un cucchiaio di olio evo

- sale

- pepe

- tre asparagi sottili o due medi precedentemente sbollentati.

- un cucchiaio di lievito alimentare

- (se necessario per dare più corposità all'impasto) un cucchiaio di pangrattato

Procedimento:

Frullate tutti gli ingredienti e disponete mezzo cucchiaino della purea ottenuta all'interno di una quadrato di pasta fresca della grandezza di 5-6 cm per lato.

 

 

 

Per richiudere i tortellini, bagnate con un pò di acqua due lati consecutivi dei quadrati e chiudeteli formando dei triangoli ripieni. I due angoli opposti andranno poi uniti creando la classica forma del tortellino.

Il secondo tipo di ripieno è con RAGU' DI LENTICCHIE:

Ingredienti:

- trito di carote, sedano e cipolla

- uno spicchio di aglio

- mezzo bicchiere di vino bianco 

- erbe aromatiche 

- 150 g di lenticchie secche

-  250 ml di passata di pomodoro

- olio evo

- sale

- pepe

Ingredienti per condimento:

- erbe aromatiche

- olio evo

- 80 g di pinoli

Procediemento:

Sciacquate le lenticchie sotto l'acqua corrente.

In un tegame versate dell'olio evo e fate sfrigolare l'aglio, il trito di cipolla, carota e sedano.

Aggiungete le erbe aromatiche meglio se fresche e se del vostro orto.

Versate le lenticchie e tostatele per qualche minuto.

Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.

Rimuovete l'aglio.

Aggiungete la passata di pomodoro e il corrispettivo quantitativo di acqua.

Aggiustate di sale e pepe.

Attendete circa 25-30 minuti che le lenticchie siano cotte e il liquido ritirato.

Una volta terminata la cottura, lasciatele freddare e mettetene 4-5 cucchiai in un mixer.

Aggiungete un cucchiaio di lievito alimentare e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Proseguite con lo stesso procedimento sopra riportato, versando mezzo cucchiaio di ragù di lenticchie all'interno di un quadrato di pasta fresca e chiudete i lembi per creare i tortellini.

Fate bollire una pentola con acqua salata e versate i tortellini. Dopo circa tre minuti saranno pronti. Appena saliti in superficie, recuperateli con una schiumarola e saltateli in padella con dell'olio extravergine ed erbette sminuzzate fresche come timo, salvia, origano, maggiorana o dragoncello.

Aggiungete anche dei pinoli precedentemente tostati e se volete delle scaglie di formaggio vegetale.

Questo condimento andrà benissimo per entrambi i ripieni perchè non tenderà a coprire i sapori all'interno della nostra pasta fresca, ma anzi ne esalterà il sapore.

Le erbe aromatiche saranno un vostro insostituibile alleato.

Basta poco spazio per organizzarsi con un piccolo angolo dedicato per le nostre erbe aromatiche. In cucina sono un aiuto indispensabile. E' piacevole prendercene cura giorno per giorno e trovarle sempre lì, a nostra disposizione come supporto del nostro estro creativo.


Culurgiones sardi di patate e menta

Ricetta a breve on line

Culurgiones sardi di patate e menta

Culurgiones sardi con patate e menta

Per l'impasto dei culurgiones, utilizzate sempre l'impasto e le modalità di preparazione riportate all'inizio della pagina.

Ingredienti per ripieno:

- 300 g di patate 

- menta o mentuccia fresca

- sale q.b

- pepe q.b 

- due cucchiai olio evo 

- formaggio stagionato vegetale (tipo Gondino o Violife)

Procedimento:

Lessate le patate in acqua salata.

Scolatele e lasciatele freddare.

Aggiungete due cucchiai di formaggio stagionato vegetale (tipo Gondino o Violife) che sono alternative veg al parmigiano.

Aggiustate di sale e pepe.

Unite la menta e l'olio extravergine d'oliva.

Schiacciate il tutto con una forchetta, così da creare una purea.

Con la pasta fresca precedentemente stesa (vedi indicazioni inizio pagina) ricavate dei cerchi con un bicchiere.

Mettete un cucchiaino di purea di patate e menta al centro del cerchio di pasta fresca.

Tenete con la mano sinistra il cerchio di pasta con la crema di patate e con la mano destra chiudete il fagottino partendo dal basso verso l'alto, pizzicando con le dita umide per chiudere.

Mettete l'acqua salata a bollire e versate i Culurgiones.

Quando saliranno in superficie, dopo circa tre minuti, saranno pronti per essere scolati e conditi.

Non scolateli con uno scolapasta ma recuperateli delicatamente con una schiumarola per evitarne la rottura.

Come condimento potete saltarli in padella con olio ed erbe aromatiche o olio e formaggio veg grattugiato. Non osate sughi o salse più forti ed elaborate perchè andrebbero a coprire il sapore delicato di patata e menta.

 

 

 

Schiacciatele e 


Pesto vegano ... con ingrediente segreto ;)

Ingredienti:

- 30 foglie di basilico fresco

- 100 g di pinoli

- 35 g di formaggio veg stagionato tipo Gondino o Violife

- un pizzico di sale grosso

- pepe q.b

- 50 ml di olio 

- ingrediente segreto .... 2-3 cubetti di ghiaccio.

Procedimento:

Frullate gli ingredienti insieme.

I cubetti di ghiaccio daranno lo shock termico per ottenere un pesto di un bel verde brillante.